Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
24 agosto 2015 1 24 /08 /agosto /2015 10:47
Esseri umani o zombie?
Esseri umani o zombie?

Non so chi ha detto che in Italia la situazione è spesso grave ma non è mai seria. Ne troviamo conferma ogni giorno in un paese che annaspa ma spende una fortuna in telefonini, che si fida di volta in volta del ciarlatano di turno, l'altro ieri Mussolini ieri Berlusconi oggi Renzi. Un paese che scopre la bandiera solo in occasione dei mondiali di calcio, ha paura degli stranieri e considera gli omosessuali dei malati. Un paese dove emerge solo chi ha alle spalle dei parenti, dei conoscenti, dei padrini, come i Casamonica.

Se ci spostiamo dal microcosmo di casa nostra al macrocosmo dell'Europa e del mondo la situazione è meno farsesca ma non più confortante: l'intero pianeta è sull'orlo di una crisi isterica. L'unica cosa che sembra contare sono i listini delle Borse, tutte in profondo rosso per la crisi del "gigante cinese", o per l'ennesimo "salvataggio" della Grecia (vale a dire delle banche europee creditrici della Grecia), o per le deludenti prospettive di crescita del PIL degli Stati Uniti, o per qualsiasi altra cazzata.

Al Moloch della finanza internazionale si sacrifica qualsiasi altra considerazione, come l'immane tragedia dello spostamento di milioni di esseri umani alla ricerca della sopravvivenza e di condizioni di vita dignitosa, trattati come una peste da contenere per mezzo di reticolati e di gas lacrimogeni. Così nello stesso giorno, in un patetico gioco delle parti, Junker dichiara che "non è l'Europa dei muri quella che lui vorrebbe" mentre la Merkel e Hollande si accordano per istituire un' "euro-polizia" alle frontiere. Come se l'Europa dell'Euro finora fosse stata qualcosa d'altro che una gigantesca polizia, nata per reprimere le legittime aspirazioni dei popoli che ne fanno parte o che vorrebbero farne parte. Se ci si vuole distrarre da questo scenario, si possono seguire le imprese dell'IS e dei suoi accoliti, che di questa fuga di massa dalla Libia, dall'Iraq e dalla Siria sono la causa principale.

Tutto sommato, è meglio ridere dell'Italia da operetta che celebra la sua Expo piuttosto che riflettere sull'immane tragedia che ci circonda, almeno fino a quando potremo illuderci di non esservi coinvolti. Perciò, grazie ai Renzi e agli Alfano e agli altri clown che ci nascondono pietosamente i sintomi del contagio.

Condividi post

Repost 0
Published by sroedner.over-blog.it
scrivi un commento

commenti

Presentazione

  • : Blog di sroedner.over-blog.it
  • : Questo blog si occupa di poesia, di politica, di karate. Vi si trova un'eco della mia personale e soggettiva visione del mondo.
  • Contatti

Link