Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
2 febbraio 2018 5 02 /02 /febbraio /2018 13:53
MICOL
Micol era forse ancora più giovane di Aria ma non aveva certo il suo approccio sadico e menefreghista alla sua professione. Gli occhiali con la montatura stile anni 60 conferivano un'aria da studiosa al suo viso quasi infantile incorniciato dai capelli neri. Coscienziosa fino al sacrificio, veniva al lavoro anche con un forte raffreddore e si prendeva a cuore la sorte dei malati, anche di quelli refrattari ad ogni cura. Un giorno mi confessò che, quando tornava a casa senza esser riuscita a far mangiare o a somministrare la terapia a un paziente difficile, si sentiva in colpa e non riusciva a dormire.
Poco formalista, non cercò mai di farci recitare la preghiera prima di mangiare ed era la prima ad ammettere che la mensa faceva schifo. Quando qualcuno doveva uscire "in autonomia" o coi parenti, non era troppo fiscale e chiudeva un occhio sui minuti in più o in meno.
Siccome ad Albese mi mancava una figura angelica come la Beatrice del Fatebenefratelli,mi innamorai subito di lei (platonicamente, come è il caso di tutti i depressi sottoposti a trattamento farmacologico) e per natale le regalai un minuscolo soprammobile scovato in cartoleria. Me ne fu molto grata.
Alla vigilia della mia partenza da Albese, quando le confessai che ero un po' nervoso in vista del mio ritorno nel mondo reale, mi rimproverò molto seriamente, esortandomi ad essere "propositivo" come sempre.
Se mi capiterà di tornare ad Albese come paziente, mi assicurerò prima che Micol sia ancora nel reparto.
Micol
Condividi post
Repost0

commenti

Presentazione

  • : Blog di sroedner.over-blog.it
  • : Questo blog si occupa di poesia, di politica, di karate. Vi si trova un'eco della mia personale e soggettiva visione del mondo.
  • Contatti

Link