Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
2 marzo 2018 5 02 /03 /marzo /2018 09:33

RICORDI DEL 68: GRAVI INCIDENTI ALLA CATTOLICA PRESIDIATA DALLA POLIZIA.
Milano, 25 marzo 1968, sera.
C'ero anch'io stavolta. Anch'io ho sentito gli studenti dichiararsi amici dei poliziotti che li sorvegliavano, vittime anch'essi del sistema, ed anch'io ho visto, come risposta, la selvaggia forza con cui i poliziotti hanno caricato gli studenti percuotendoli coi pesanti manganelli senza far distinzione tra uomini e donne, liceali e universitari.
Tutto è iniziato alle 15 in via Festa del Perdono dove, dopo molte incertezze, si è formato un corteo che ha decisamente puntato sulla Cattolica che, come è noto, era presidiata dalla polizia. Nel frattempo, io mi trovavo proprio all'università Cattolica ed ho assistito, tra le 16 e le 17, al ridicolo spiegamento delle forze dell'ordine che andavano a sorvegliare le vie adiacenti.
Lunga, snervante attesa del corteo che non arriva; poi, alle 17 e 15, sparsi e alla rinfusa, i primi scaglioni di studenti. Un megafono sistemato su un'auto avverte tutti di portarsi presso i portoni dell'università e di fare il sit-in. Nel frattempo sopraggiunge il grosso del corteo, formato da studenti della Statale, della Bocconi e di alcune scuole medie fra cui ampiamente rappresentato l'Einstein. Alle 18 si può calcolare che tremila persone occupino piazza S. Ambrogio.
Viene tenuta un'assemblea, si chiede invano ripetutamente al rettore di farsi vivo e ai poliziotti di allontanarsi. Alle 18,30 infine i gruppi più avanzati cominciano a far ressa contro i poliziotti, si menano le mani. Ma la polizia reagisce con violenza estrema, carica i manifestanti, la fuga è generale e, per gli ultimi della fila, senza scampo. Cadono gli amici intorno a me, colpiti dalle manganellate; si vedono ragazze insanguinate e piangenti.
La rabbia è cattiva consigliera, un gruppo di ragazzi circonda alcuni poliziotti ma i loro colleghi, armati di elmetto e bastone, caricano ancora una volta la folla che si disperde indignata nelle vie adiacenti,progettando di occupare il centro e di opporre resistenza armata. Alle 19 la situazione è ancora fluida, ma il movimento studentesco ha dato prova di grande forza.

Ricordi del 68: gli scontri di Largo Gemelli (25 marzo 1968)

Condividi post

Repost0

commenti

Presentazione

  • : Blog di sroedner.over-blog.it
  • : Questo blog si occupa di poesia, di politica, di karate. Vi si trova un'eco della mia personale e soggettiva visione del mondo.
  • Contatti

Link