Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
5 luglio 2015 7 05 /07 /luglio /2015 22:04
"Fare i compiti a casa"

I politici, soprattutto quelli del Pidì, che dicevano che "i greci devono fare i compiti a casa", dovrebbero provare a vivere per un mese con poche centinaia di euro al mese, come questo pensionato greco. Se le fasce più deboli devono pagare gli errori dei propri governi, allora noi italiani non siamo messi molto bene, anzi siamo i prossimi della lista. Solo che da noi mancano un partito come Syriza e un leader serio, deciso e onesto come Tsipras.

Condividi post
Repost0
3 luglio 2015 5 03 /07 /luglio /2015 10:39
Varoufakis e l'ipocrisia della stampa

Varoufakis dimostra tutta la sua serietà dichiarando che si dimetterà in caso di una vittoria dei "Sì" al referendum. Non è un uomo per tutte le stagioni. E' la miglior risposta alla frivola faziosità dei media (soprattutto italiani) che finora hanno commentato soltanto sulla sua eleganza, che contrasterebbe con la miseria del popolo greco. Se si fosse presentato in maglietta e jeans avrebbero sicuramente criticato il suo populismo di falso povero. Ma l'ipocrisia più grave sta nell'accusa dell'ultima ora al governo Tsipras di non aver accettato i tagli chiesti dalla Troi(c)a alle spese militari, per non scontentare il partitino di destra col quale Syriza è andato al potere. Da che pulpito viene la predica! Da un'Italia che ha acquistato i Tornado inutili e difettosi dagli Stati Uniti, che ha partecipato a guerre inutili e sanguinose al traino della Nato (tra cui quella contro la Serbia), da un paese infine che, per colpa dell'ostruzionismo di un minuscolo partito di destra (NCD) che ricatta un grande e limaccioso partito di centro (il PD) non riesce neppure a far approvare una legge decente sulle unioni civili. Vediamo se renzi sulla questione avrà il coraggio di porre la fiducia, come ha fatto finora tante volte nella sua gestione autoritaria e inconcludente del potere per demolire lo stato sociale, la Costituzione e la scuola pubblica.

Condividi post
Repost0
2 luglio 2015 4 02 /07 /luglio /2015 13:37
Minacce a Marino

Anch'io ho trovato un gatto morto (probabilmente avvelenato) in piazza Buozzi vicino al noto rosticcere Giannese. Mi chiedo se non sia un avvertimento rivolto al sottoscritto per il mio sostegno a Tsipras e per la mia simpatia per il karate tradizionale...Ma io, come Saviano, tiro diritto!

Condividi post
Repost0
30 giugno 2015 2 30 /06 /giugno /2015 15:31

Il 31 dicembre 2014 si è concluso il semestre italiano di presidenza dell'Unione Europea. Qualcuno se ne è accorto? Partito per Bruxelles con lo slogan "meno rigore, più sviluppo" il nostro Matteo l'ha ripetuto come un mantra per tutto questo tempo, forse convinto, come chi pratica questa forma di yoga, che le vibrazioni prodotte da questa banalità vuota di contenuti avrebbero miracolosamente risolto la crisi. Nei fatti, si è comportato come un servo sciocco (o furbo?) della troika, facendo digerire agli italiani tutto quello non avrebbero forse digerito da un governo Berlusconi: dallo smantellamento dello Statuto dei Lavoratori tramite lo Jobs Act alla riscrittura della Costituzione, trasformando di fatto la nostra repubblica parlamentare in uno stato dominato dall'esecutivo, cioè dal governo, cioè dalla maggioranza del PD, cioè da Renzi stesso. Per non parlare della "Buona Scuola", nata dall'obbligo imposto dall'Unione Europea di assumere centinaia di migliaia di insegnanti precari, e trasformata anch'essa secondo un modello aziendalistico-autoritario. Per fortuna sua moglie rientra in quella categoria di precari benedetti dalla sorte, e verrà assunta a colpi di voti di fiducia.

Ma tornando all'Europa, grazie alla sua reputazione internazionale di buon sindaco, spiritoso e simpatico ma non sporcaccione come il suo predecessore, Renzy è riuscito, dopo un duro braccio di ferro, a far eleggere la Mogherini come ministro degli Esteri dell'Unione. Con quali effetti spettacolari per la crescita del prestigio dell'Europa e la risoluzione dei conflitti internazionali, ciascuno è in grado di valutare. Inoltre nel semestre di presidenza italiana, Renzi è riuscito a togliersi dai piedi la costosa operazione "Mare Nostrum" grazie alla quale migliaia di migranti venivano salvati dalla nostra Marina, e a farla sostituire con l'operazione "Triton", tanto efficace che ha seminato di cadaveri il Mediterraneo. Ma i migranti arrivano lo stesso, a migliaia, ed è qui che Renzi fa la voce grossa e ricorda i principi fondanti dell'Unione: "E' questa l'Europa che sognavamo?". Tocca all'Europa farsi carico dei migranti, non agli schizzinosi sindaci leghisti e pidisti del Nord a cui viene chiesto di farsi carico di qualche decina di loro. Dunque Renzi si ricorda della solidarietà, quando si tratta di sbolognare i migranti a qualcun altro. Non se ne ricorda adesso che la Grecia è sull'orlo del baratro, ricattata dai poteri economici internazionali che vogliono in realtà la caduta dell'unico governo di sinistra che abbia davvero osato ribellarsi alla schiavitù. Ma Renzo twitta "O euro o dracma". Che grand'uomo il nostro presidente, e che gufi i suoi denigratori!

Condividi post
Repost0
27 giugno 2015 6 27 /06 /giugno /2015 20:16
Gli Stati Uniti, uno strano paese

Strano paese e strana democrazia gli Stati Uniti, che eleggono un presidente nero ma non riescono a debellare il razzismo, al punto che le persone di colore affollano le prigioni e cadono come birilli sotto i colpi di poliziotti troppo nervosi. Un paese dove edifici pubblici nel Sud espongono ancora la bandiera dei confederati (come se da noi esponessero ancora il fascio littorio e il saluto romano...beh, in effetti succede), anche se è proibito dire "negro", e anche "nero" e "di colore" suonano male, per cui si dice "afro-americano". Un paese che in passato armava Al Khaeda contro i serbo-bosniaci, invadeva Kuwait, Irak e Afghanistan destabilizzando tutta l'area, oggi invece esporta la democrazia usando i droni invece che i soldati, con risultati ugualmente devastanti. Un paese dove si può essere licenziati se si insegna la teoria evoluzionista nella scuola sbagliata, ma dove tre giudici bastano per legalizzare il matrimonio tra omosessuali in tutti gli Stati dell'Unione. Rinuncio a capire, ma provo a lanciare una proposta: e se quei tre giudici provassero ad usare il loro straordinario potere per abolire le pena di morte e rendere meno facile l'acquisto di armi da fuoco? Ah già, che idea stupida: gli Stati Uniti hanno la "cultura delle armi" dai tempi dei pionieri e in quel paese hanno una certa influenza le cosiddette "lobbies" (vedi House of Cards): gruppi di pressione in confronti ai quali le nostre Tangentopoli sono associazioni di scout. Ragion per cui, dopo la strage di Charleston, mentre Obama intonava "Amazing grace", la proposta di un influente lobbista delle armi è stata quella di armare tutti i fedeli (afro-americani o meno), così la faccenda si sarebbe rapidamente risolta con una bella sparatoria. Speriamo che Salvini non raccolga l'idea qui da noi ma, ripeto, strano paese gli Stati Uniti.

Condividi post
Repost0
18 giugno 2015 4 18 /06 /giugno /2015 09:37
La Resistenza, questa sconosciuta

Il tema storico sulla Resistenza e quello letterario sul Sentiero dei nidi di ragno hanno incontrato scarsissimo interesse fra i maturandi, che si sono quasi plebiscitariamente riservati sulla traccia (originalissima!) che chiedeva loro di parlare del web, argomento sul quale sono notoriamente degli esperti. C'è da stupirsene o addirittura da indignarsene? Se nel 1970 ci avessero propinato un tema d'esame sulla prima guerra mondiale e sul patriottismo, lo avremmo trovato altrettanto lontano dai nostri interessi quanto l'attuale generazione digitale è ignorante e indifferente al tema del fascismo e dell'antifascismo. Nonostante gli sforzi di molti insegnanti e anche per merito di un ambiente familiare e di una classe politica che idolatrano efficienza e tecnologia e che, premier in testa, hanno archiviato i valori fondanti della nostra Costituzione.

Condividi post
Repost0
15 giugno 2015 1 15 /06 /giugno /2015 22:22
Il campo da golf di Melilla

Per chi ha seguito la serie "The walking dead" questa immagine sembrerà stranamente famliare: gli zombi che assediano una zona recintata che difende un lussuoso insediamento di "persone nornali". Purtroppo non è una fiction, è quello che succede ogni ogni giorno nell'enclave spagnola di Melilla, dove con i fondi europei è stato costruito questo campo da golf proprio ai margini della recinzione che protegge il costoso stile di vita della minoranza privilegiata dell'Occidente. Qui, sotto gli occhi dei giocatori di golf, migliaia di migranti provenienti dal Marocco, a rischio della vita, ogni giorno danno la scalata a questo reticolato che li separa, fisicamente e metaforicamente, da una vita degna di esser vissuta.

Condividi post
Repost0
22 maggio 2015 5 22 /05 /maggio /2015 12:26

Che cosa accomuna due vicende apparentemente così lontane come la dichiarazione del Ministro dell'Economia Padoan, secondo il quale la Corte Costituzionale avrebbe dovuto valutare meglio le conseguenze della sua sentenza sulla legge Fornero, e l'arresto di Abdel Touil, fermato a Gaggiano su segnalazione dell'Interpol con l'accusa di aver partecipato all'attentato al Museo di Tunisi, mentre decine di persone giurano di averlo visto a Milano il giorno dell'attentato? Il disprezzo assoluto della verità o peggio, il prevalere della machiavelliana "ragion di Stato" sulla giustizia.

La Corte Costituzionale è garante suprema che le leggi proposte dal governo e approvate dal Parlamento non violino i principi fondamentali dello Stato di diritto, sanciti appunti dalla Costituzione. In momenti come questi, in cui il renzismo sta demolendo la carta costituzionale, forse non ci dovrebbe stupire e indignare il fatto che un suo ministro affermi che la Suprema Corte, prima di bocciare una legge dello Stato, dovrebbe preoccuparsi delle ricadute economiche delle sua decisione. Se si sragiona così, qualsiasi legge motivata da pretese emergenze economiche o di altro tipo (che so io, l'abolizione tout court delle pensioni o lo smantellamento totale del welfare) dovrebbe avere l'avallo silente della Consulta e del Presidente della Repubblica (che in questo caso, in effetti, non ha detto boh).

L'altro caso, quello del marocchino Abdel Majil Touid, dimostra quanto sia precaria la sicurezza di un cittadino qualunque, specie se di nazionalità africana e di pelle nera, in questi tempi di isterismo xenofobo, fomentato dalla Lega e dagli altri partiti di destra e per nulla contrastato da un sedicente partito democratico che blatera confusamente di affondare i barconi, non si sa se pieni o vuoti, i cui sindaci concordano con i loro colleghi di opposto (?!) colore politico nel negare l'accoglienza ai rifugiati in certe ricche regioni del Nord. Arrestato sulla base di un cablogramma inviato da Tunisi, Abdel il giorno dell'attentato era a Milano a scuola di italiano, come confermano i suoi appunti e decine di testimoni. Ma tant'è: quello che conta è dimostrare che "i terroristi arrivano anche sui barconi".

La verità, affermava Gramsci, è rivoluzionaria. Qui non si tratta di fare la rivoluzione ma "solo" di riaffermare, con la mobilitazione di tutti gli onesti, il concetto che non si possono calpestare impunemente la Dichiarazione fondamentale dei diritti dell'uomo (datata 1789) e i diritti costituzionali dei cittadini italiani, sanciti dalla Carta costituzionale del 1948, alla faccia della propaganda elettorale e del bonapartismo dilaganti.

Condividi post
Repost0
6 maggio 2015 3 06 /05 /maggio /2015 17:13
La protesta di (non in) ROLEX

L'amministratore delegato di Rolex Italia ha acquistato un'intera pagina di Repubblica per scrivere una lettera aperta a Renzi e Alfano, protestando per le loro dichiarazioni, riportatate dalla stampa nazionale, secondo le quali grazie all'intervento delle forze dell'ordine, sarebbero stati "sconfitti i soliti farabutti col cappuccio e figli di papà con il rolex".

La protesta del sig. Giampaolo Marini, amministratore delegato della ROLEX ITALIA, si fonda sui seguenti, incontrovertibili punti:

1) Le parole di Renzi e Alfano associano la condizione di "distruttore di vetrine" e il fatto di portare un Rolex al polso;

2) La qualità delle foto e delle riprese video non permette di identificare come "ROLEX" l'orologio indossato dai facinorosi;

3) ROLEX ITALIA è ossequioso della legalità e molto spesso chiamato a collaborare con le Forze dell'Ordine;

5) Infine, l'uso della parola ROLEX in caratteri minuscoli non è corretto ed "è suscettibile di diluire e pregiudicare il suo valore e la sua distintività".

Come non solidarizzare con Gianpaolo Marini e non unirci a lui nel chiedere un'immediata smentita da parte di Renzi e Alfano? Dirò di più: io mi aspetto un'immediata smentita anche da parte di un portavoce degli antagonisti, dei "casseur", dei black bloc o come desiderano essere chiamati, che ci rassicuri sul fatto che gli orologi che indossano siano in armonia stilistica e ideologica con le loro posizioni politiche. Non mi aspetto che acquistino a tal fine una pagina su un quotidiano nazionale, ma che almeno con un tam-tam su internet chiariscano che il manifestante che compare in fotografia o indossava un ROLEX tarocco o, meglio ancora, era un agente provocatore assoldato dalla Patex Philippe per screditare la marca concorrente.

Condividi post
Repost0
5 maggio 2015 2 05 /05 /maggio /2015 10:30
Sfamare il pianeta ma spennare i visitatori

Nell'Esposizione universale di Milano nata con l'ambizioso progetto di sfamare il pianeta, un tost costa 5 euro, un caffè espresso 1 euro e 50, un piatto di pasta 14 euro a testa. Nel ristorante della Turchia, "il più abbordabile", un pasto per due persona costa 44 euro. Nei 20 spazi regionali di Eataly, un fritto misto costa 14 euro e "solo" 13 il risotto cacio e pepe alla lombarda. Se volete degustare stando seduti il prosciutto spagnolo ve la cavate con un'inezia: 35 euro, mentre nel padiglione brasiliano per un menu completo ce ne vogliono 45. Se poi cercate il "top", i menu degustazione di Identità golose, preparatevi a una "botta" da 75 euro.E allora non resta che rifugiarsi negli spazi comuni e accontentarsi malinconicamente di un panino col salame e una bibita (5 euro), o rifugiarsi da McDonald, nume tutelare di questa grandiosa megafiera nata per risolvere il problema della fame nel mondo ma che per il momento si accontenta di affamare e/o spennare i suoi numerosi visitatori, scolaresche incluse.

Condividi post
Repost0

Presentazione

  • : Blog di sroedner.over-blog.it
  • : Questo blog si occupa di poesia, di politica, di karate. Vi si trova un'eco della mia personale e soggettiva visione del mondo.
  • Contatti

Link