Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
12 giugno 2010 6 12 /06 /giugno /2010 15:41

NACQUI INSPERATO

di sroedner (03/07/2006 - 11:29)

(sonetto caudato)

 
Nacqui insperato a un padre molto anziano

che scontava dell’odio le ferite;

mi educò con severa e forte mano

ma la mamma, italiana, fu più mite.

 

Crebbi felice nella mia Milano,

giocai per strada, ebbi la prima lite;

scuola e oratorio, un parroco un po’ strano,

domenica, la messa e le partite.

 

Poi le ragazze e la Filosofia,

gli anni ardenti della contestazione,

gli scontri con fascisti e polizia,

 

la scelta urgente di una professione:

ormai mio padre era volato via,

alla mamma serviva protezione...

ebbi la mia occasione:

parlai con Eric Foss, preside inglese,

mi assunse, prima paga a fine mese.

Condividi post

Repost0
12 giugno 2010 6 12 /06 /giugno /2010 15:40

CONTRO TE, BERLUSCONI, NON HO NIENTE

di sroedner (03/07/2006 - 11:31)

 Contro te, Berlusconi, non ho niente
né contro le tue tre televisioni,
ma è l'italiano video-dipendente
a destar le mie preoccupazioni.

Tu, Silvio, sei davvero intraprendente,
cantante, genio delle costruzioni,
politico, sportivo, ex-presidente,
esperto in telecomunicazioni...

Ma gli alleati che ti han scelto a emblema
di chi dal nulla ottien soldi e potere
si ritrovano adesso col problema

di schiodarti la sedia dal sedere.
Ai rossi hai dato invano l'anatema,
ma è Fini a non volerti più vedere!

Condividi post

Repost0
12 giugno 2010 6 12 /06 /giugno /2010 15:39

GIULIO

di sroedner (03/07/2006 - 14:13)

 

Giulio decise lui quando bussare,

l’ultima sera di quel Carnevale;

facemmo appena in tempo ad arrivare

fuori Piacenza, al piccolo ospedale.

 

Giulio tutta Piacenza sentì urlare

poi capì che la vita non è male:

prese a dormire, a ridere e mangiare:

una normalità fenomenale!

 

Dalla mamma ebbe gli occhi pronti al pianto,

dal padre l’estremismo e l’ironia,

da lei l’amore per musica e canto,

 

da entrambi ostinazione e fantasia.

Dal non vederci l’uno all’altra accanto,

un filo d’ansia e di malinconia.

Condividi post

Repost0
12 giugno 2010 6 12 /06 /giugno /2010 15:39

UN PLAZER

di sroedner (03/07/2006 - 17:52)

UN PLAZER

 

Amo torte e caffè, frutta e gelati,

film di storia e d’azione, amore e orrore,

Omero, Dante, Shakespeare e Buzzati;

De Andrè e Guccini parlano al mio cuore.

 

Porto jeans e maglioni mai stirati,

navigando sul web passo le ore,

barba grigia e capelli spettinati,

bici o moto: due ruote ha il mio motore.

 

Azzurro e rosso sono i miei colori:

occhi di cielo, rosso di bandiera;

le Arti Marziali mi han tra i lor cultori.

 

Voglio una donna timida e sincera,

con pochi amici qualche cena fuori

e il mio Yahoo con cui chattar la sera.

 

Il plazer è una lista di cose piacevoli, un genere letterario reso celebre dalla Scuola Provenzale e imitato poi anche dagli stilnovisti (cfr. il sonetto di Dante Guido i’ vorrei che tu e Lapo ed io)

Condividi post

Repost0
12 giugno 2010 6 12 /06 /giugno /2010 15:38

Un ennui

di sroedner (04/07/2006 - 19:11)

UN ENNUI

(A Emilio Praga)

 

Odio pesce, spiedini e peperoni,

carne al sangue, liquori e sigarette,

D’Annunzio, la Fallaci e un po’ Manzoni

quando verseggia e prega e più non smette;

 

musical, saghe ed altri polpettoni,

San Remo e le veline e le vallette,

Smart, fuoristrada, rap e zatteroni,

e chi si fa rifare labbra e tette.

 

Ma soprattutto, con gli Scapigliati

“odio il minio e la maschera al pensiero”

ipocriti, pentiti e allineati,

 

fascisti e clericali, il viola e il nero.

Non sarò tra i poeti laureati,

“ma canto il vero”.

Condividi post

Repost0
12 giugno 2010 6 12 /06 /giugno /2010 15:37

Il Maestro Shirai

di sroedner (06/07/2006 - 22:25)

 

Ero un ragazzo quando curiosai

in quella palestrina in via Bezzecca,

un covo di moderni samurai

che delle Arti Marziali era la Mecca.

 

Entrando il primo suono che ascoltai

parve lo schianto della legna secca:

la causa ne era lui, Sensei Shirai

che a calci e pugni percuotea una stecca,

 

un makiwara,  presto l’imparai.

Poi si volse a Gastone un po’ sgomento,

scagliò uno tsuki che più non scordai

 

ma lo fermò a contatto col suo mento.

Quel giorno alla sua “setta” mi associai

e della scelta ancora non mi pento.

Condividi post

Repost0
12 giugno 2010 6 12 /06 /giugno /2010 15:33

Seduzione

di sroedner (28/07/2006 - 20:30)

 

Per colpa di un padrino negligente

giunsi tardi alla Prima Comunione;

il padreterno, contro me furente,

quell’estate mi indusse in tentazione.

 

Giovanna, veronese intraprendente,

attuò a San Zeno la mia seduzione:

in un garage oscuro ed accogliente

mi insegnò l’ABC della passione.

 

Quando le labbra sue sulle mie pose,

io mi schermii pulendomi la bocca,

ma lei la sua impazienza non nascose

 

per quella mia ripulsa alquanto sciocca:

-Ai grandi- disse-piaccion queste cose;

l’han fatto a me, ed ora è a te che tocca!-

Condividi post

Repost0

Presentazione

  • : Blog di sroedner.over-blog.it
  • : Questo blog si occupa di poesia, di politica, di karate. Vi si trova un'eco della mia personale e soggettiva visione del mondo.
  • Contatti

Link