Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
12 giugno 2016 7 12 /06 /giugno /2016 22:16
S'i'fossi a Roma

S’i’ fossi a Roma

S’i’ fossi a Roma voterei per Raggi,

a Napoli Luigi sosterrei;

fossi a Torino mi lambiccherei:

Appendino o Fassino ai ballottaggi?

S’i’ fossi Renzi, andrei da Mattarella,

“L’Europa ce lo chiede”, gli direi:

espulsioni, pensioni, unioni gay,

qualunque cosa per restare in sella.

Ciò detto, pur vivendo in tempi bui

dove il governo annaspa, parla e annoia,

se fossi Sergio, come sono e fui,

voterei Beppe senza troppa gioia,

perché Parisi è assai peggio di lui,

di Lega e Fascio gran caval di Troia.

Sergio Roedner

Condividi post
Repost0
1 marzo 2016 2 01 /03 /marzo /2016 14:50
Parisi, Sala e il centrosinistra cannibale

Su Repubblica di oggi:

Condividi post
Repost0
25 febbraio 2016 4 25 /02 /febbraio /2016 17:07
Perché a Milano comunque vincerà la destra

~~Ci sono alcuni casi, nella vita e nella politica, in cui nessuna scelta è buona, perché si perde in ogni caso, come nel gioco truccato delle tre carte. E’ proprio questa la situazione sgradevole in cui si trova la cosiddetta sinistra in vista delle prossime elezioni comunali di Milano e, prima ancora, delle “primarie” del partito democratico. Sponsorizzando Sala, Renzi è riuscito senza troppa difficoltà a piazzare un cavallo vincente nel vuoto lasciato dalla decisione del sindaco Pisapia di non ricandidarsi, decisione non contestabile perché dichiarata fin dall’inizio del suo mandato e che fa onore alla sua coerenza, dote più unica che rara nel panorama politico attuale. Dunque, in assenza di Pisapia, nessun candidato di sinistra, dentro o fuori dalla sua giunta, avrebbe avuto la possibilità di spuntarla contro Sala, perché né la Balzani, né l’onesto Majorino brillano per personalità, grinta e carisma. Figurarsi adesso che si presentano divisi, l’un contro l’altro armati. La strada delle primarie del pd diventa dunque un’autostrada a quattro corsie per Giuseppe Sala, un uomo per tutte le stagioni. Sicché, quando si arriverà alle elezioni “vere” in primavera, l’elettorato che nel 2011 aveva contribuito al trionfo della giunta arancione si troverà davanti la sgradevole alternativa se votare Sala, turandosi tutti gli orifizi possibili, e far quindi vincere un candidato obiettivamente di destra, oppure starsene a casa facendo vincere quel candidato di centro-destra che stenta ancora a uscire dal cappello del trio Salvini-Berlusconi-Formigoni. L’unico rammarico nel desolante quadriennio che ci si prospetta davanti è il fallimento di una possibile intesa tra la Sinistra e il Movimento 5 stelle, che avrebbe rappresentato una reale alternativa allo squallore prossimo venturo. Colpa del pd, colpa dei pentastellati, si tratta comunque di una probabile ciambella di salvataggio per il sinistrato renzy che, sconfitto ovunque, rischia di vincere a Milano col suo purosangue di destra malamente ricoperto con una gualdrappa rosa pallido.

Condividi post
Repost0

Presentazione

  • : Blog di sroedner.over-blog.it
  • : Questo blog si occupa di poesia, di politica, di karate. Vi si trova un'eco della mia personale e soggettiva visione del mondo.
  • Contatti

Link